Scheda editoriale

Verona Libera

Maggio 1945 - Giugno 1946. Un quotidiano per la città dopo la guerraGiovanni Priante

Il 26 aprile 1945 Verona si risveglia “libera”, senza più l’incubo degli allarmi aerei e delle incursioni delle fortezze volanti alleate. Ma la città è in ginocchio: devastazione ovunque, migliaia di persone senza casa, l’approvvigionamento alimentare precario e, dall’altra parte, i soliti furbi, pronti a speculare sulle miserie della cittadinanza grazie al mercato nero. Una città da ricostruire, ma anche da “liberare” dai fascisti e dai collusi con il passato regime: epurazione, dunque, ma anche arresti, processi, esecuzioni. E, per finire, il riconoscimento ai partigiani ed ai patrioti che, con il loro contributo di sangue, hanno permesso anche a Verona di ritrovare la libertà.
 

Opere del Novecento

dalle raccolte d'arte della Fondazione Giorgio CiniGiovanni BianchiIl volume Opere del Novecento dalle raccolte d’arte della Fondazione Giorgio Cini, a cura di Giovanni Bianchi, si aggiunge alla serie dei cataloghi d’arte delle collezioni della Fondazione Giorgio Cini.

Verona-Milan 5 a 3

La palla è rotonda, ma la vita è ben piena di spigoliDiego AlveràIl 20 maggio 1973, in un’assolata domenica allo stadio Bentegodi, un bambino assiste seduto sulle ginocchia di suo padre, alla partita di chiusura del campionato italiano di Serie A, lo storico incontro Verona-Milan, che si concluderà nel modo più incredibile e sorprendente.

Regina Bracchi

Dagli esordi al Secondo FututrismoPaolo SacchiniIl volume ricostruisce la parabola creativa della scultrice pavese Regina Bracchi (in arte, semplicemente, “Regina”) dagli esordi negli anni Venti sino alla conclusione della sua esperienza futurista alle soglie del secondo conflitto mondiale, con l’obiettivo di proporre al contempo una prima lettura complessiva del dibattito critico sulla sua figura, una più precisa cronologia della vita e delle opere di quel periodo e un inquadramento generale della sua produzione nel contesto delle coeve sperimentazioni dell’arte d’avanguardia italiana ed europea (con più specifico riferimento alle problematiche legate alla scultura novecentesca e al cosiddetto “Secondo Futurismo”).

La Guerra

Chiara PoltronieriLa guerra racconta una tragedia di terracotta: qualcuno è morto e una vasaia impasta terra e acqua per fare un vaso funerario, con le sue mani forma il corpo sinuoso di un’anfora grande come lei, poi si appresta a decorarle il collo, la gola, il petto, il ventre. L’anfora patisce sul suo corpo d’argilla una violenta strage degli innocenti che la caduta di una città nelle mani dei suoi nemici scatena: ogni ferita la colpisce, la riga il sangue che scorre. Le mani della vasaia trasformano la guerra in una battaglia di mani femminili: mani tese che sfiorano i volti dei soldati per chiedere pietà, mani nude contro le lame delle lance e delle spade nel tentativo di fermarle, mani tenere che stringono i bambini per proteggerli.

Cime e punti panoramici del vicentino

Escursioni facili alle alture più panoramiche della collina e della montagna vicentinaEugenio CiprianiQuesto volume raccoglie 18 escursioni ad altrettante cime o punti panoramici sulle colline e sulle montagne del vicentino, dalla Lessinia alle Piccole Dolomiti-Pasubio, alla Collina Berica.

Bike Bike Verona!

Su due ruote alla scoperta della cittàPaolo Fabbri, Beppe MuraroQuesta guida vuole essere una originale proposta alla visita della città di Verona e del suo patrimonio, usando un mezzo tanto semplice quanto efficace come la bicicletta, che permette di fare in poco tempo un viaggio attraverso duemila anni di architettura, arte, natura, storia e umanità.

Il gatto Marameo

Fiaba in ottava RimaNicola NicolisLa storia del gatto Marameo cominciai a raccontarla a mio figlio Federico all’inizio del 1982, una delle tante storie che ormai mi sono uscite di memo­ria. Erano storie di quelle che si narrano ai bambini, ormai messi a letto, per accompa­gnarli verso il sonno. Siccome non mi è mai piaciuto leggere ad alta voce, mi inventavo una qualche trama e la esponevo a braccio, così come veniva...

L'arte di costruire a Verona

Studi e ricerche su materiali e tecniche dell'edilizia storicaGiovanni CastiglioniQuesto volume propone un agile ma documentato resoconto dello stato delle conoscenze rispetto all’edilizia civile veronese.

Racconti dalla Vallarsa

Eugenio CiprianiPerché “dalla” e non “della” Vallarsa? Perché questi tre racconti, due brevi ed uno lungo suddiviso a sua volta in tre parti, non si limitano a parlare della Vallarsa, né appartengono (o sono in qualche modo collegati) alla sua tradizione letteraria. Questi racconti sono stati suggeriti all’autore direttamente “dalla” Vallarsa, sussurrati dal vento che soffia la sera dalle cime, così che li potesse poi interpretare e trascrivere.

I nostri distributori

Edizioni

Eventi in vetrina

17 Ottobre 2018

Da Sartre a Alberoni

Presentazione del volume di Massimo Foladori

Dialogo con Marco Tabacchini

Mercoledì 17 ottobre 2018 ore 18

LIBRE - Interrato Acqua Morta 38, VERONA

10 Maggio 2018

La cripta di San Benedetto al Monte a Verona

Presentazione del volume edito in occasione dell'inaugurazione dell'intervento di conservazione e valorizzazione

GIOVEDI 10 MAGGIO 2018 ORE 11

Piazzetta San Benedetto al Monte

 

15 Dicembre 2017

La sua voce di grano e di gramigna

Presentazione del romanzo di Carmela Iacoviello

VENERDI' 15 DICEMBRE ORE 17.15

BIBLIOTECA CIVICA

Via Cappello, 43 - Verona

Intervengono Guariente Guarienti e Marco Ongaro

12 Dicembre 2017

Amori quasi possibili

Presentazione del volume di PINO CAROLLO

a cura di Patrizia Cipriani

Martedì 12 dicembre ore 17.30

SALA FARINATI della BIBLIOTECA CIVICA

Via Cappello, 42 - Verona

Interviene Nicola Paqualicchio, Università di Verona