Scheda editoriale

Opere del Conte Algarotti

Edizione novissima stampata in Venezia, MDCCXCI, presso Carlo PaleseEdizione in anastaticaLa Regione del Veneto ha voluto ricordare il III centenario dalla nascita di Francesco Algarotti (1712/2012), istituendo un comitato regionale per le celebrazioni di questa straordinaria figura di intellettuale.

Le porcellane di Marino Nani Mocenico

a cura di Marcella Ansaldi e Alberto CraievichAll’inizio del Settecento Cina e Giappone detenevano il segreto della produzione della porcellana, sancendo un monopolio di fatto del loro commercio verso l’Europa. Al commercio di oggetti di porcellana, con il consumo di tè e caffè che andava sempre più sviluppandosi in tutto l’Occidente, si sviluppò parallelamente la richiesta di vasellame, tazze, tazzine, diventando un interesse economico sempre maggiore negli scambi economici dell’epoca.

Treviso 1848

Una storia del RisorgimentoNicola CiprianiIl primo Risorgimento nel Veneto: una stagione epica nazionale tra le più dimenticate. Dal fortuito ritrovamento di fascicoli relativi a processi avanti ai tribunali italiani e asburgici nel periodo tra il 1848 e il 1852, nasce questo “romanzo storico” che racconta con l’ausilio dell’esperienza giudiziaria e criminologica e di molta fantasia l’eccidio avvenuto a Treviso il 10 maggio 1848 ai danni di due alti personaggi del Ducato di Modena, satellite dell’Austria: Francesco Scapinelli, governatore di Reggio e Andrea Desperati, capo dell’Alta Polizia del Ducato e del commerciante estense Antonio Puato, fedele suddito dell’Imperatore.

Ricche Minere

Rivista semestrale di storia dell’artedirettore: Giuseppe Pavanello“Ricche Minere” ricalca il celebre volume di Marco Boschini; nella volontà di rendere omaggio al grande critico e conoscitore veneziano seicentesco e di riproporre, al contempo, l’attenzione sulla qualità dell’opera d’arte, che nei suoi versi ha toccato vertici ineguagliati.

Poesie sparse

Alfredo PoliAlfredo Poli ci presenta le sue liriche, in una poetica del profondo, con un linguaggio chiaro, lucido, coinciso, dove la forma non è che l’espressione del contenuto.

Pietro Bellotti

Un altro Canalettoa cura di Charles Beddington e Domenico CrivellariIl nonno di Pietro è Bernardo Canal, lo zio è Canaletto, e suo fratello è Bernardo Bellotto. Egli fa parte, quindi, della famiglia attorno alla quale ruota l’intera storia del vedutismo a Venezia.

Pietro Bellotti detto Canaletty

Un vedutista veneziano nella Francia dell’Ancien RégimeDomenico CrivellariPietro Bellotti, vedutista, contribuirà a far conoscere l’arte della patria perduta e, attraverso l’uso della optique, stupirà, con colorate immagini di città famose e sconosciute, il popolo che frequenta fiere e mercati peregrinando per l’Esagono e improvvisandosi persino artificiere.

L'uomo della croce

L’immagine scolpita prima e dopo DonatelloA cura di Carlo Cavalli e Andrea NanteL’evangelista Giovanni e corrispondentemente l’autore dell’Apocalisse riconoscono nell’Uomo della croce il realizzarsi della profezia di Zaccaria: tutti «volgeranno lo sguardo a quell’uomo trafitto»; anzi, per lui «tutte le tribù della terra si battono il petto». In quell’uomo tutta la vicenda umana è ricapitolata e, simultaneamente, si espone sulla breccia della «vita che vince la morte». La Pasqua come passaggio alla Vita è possibile per quell’Uomo della croce. Il Museo Diocesano e l’Ufficio beni culturali hanno pensato di collocare a suggello dell’Anno della fede una suggestiva mostra abitata da sette crocifissi lignei del territorio diocesano. Si propone come intensissima esperienza di bellezza dove il dramma dell’umanità trafitta anela a ricomporsi e «rinascere dall’alto».

«Per il bene del partito»

Breve profilo storico della Federazione veneziana del Pci 1945-46Ahmed DaoudOccuparsi del Partito Comunista Italiano pone ancora oggi dei forti problemi metodologici e interpretativi. Si può slegare la sua storia da quella dello stalinismo? Comunismo e stalinismo sono assimilabili? Il Pci fu veramente un partito comunista che cercò di instaurare un regime socialista in Italia? Quanto la pratica e l’azione comunista erano conforme al linguaggio e alla retorica «per il socialismo e per la rivoluzione»? Sono quesiti, forse, provocatori ma ai quali uno storico dovrebbe rispondere. Attraverso l’analisi dell’attività della Federazione veneziana del Pci ho cercato di dare una mia interpretazione alternativa e minoritaria rispetto alla storiografia tradizionale e «maggioritaria» presente sul comunismo italiano.

Ricordi di guerra e di prigionia

Memorie dissonanti della II guerra mondialePaola TrevisanHo scelto di riproporre, in questo estratto della mia tesi di laurea, alcuni dei capitoli che, a mio avviso, consentono al lettore di ottenere una panoramica del mio lavoro di ricerca: l’introduzione, il capitolo dedicato alla figura di Giorgio Chiesura (la cui vicenda personale rappresenta un caso singolare all’interno del vasto panorama delle scelte a cui gli italiani furono chiamati dopo l’8 settembre 1943); segue il capitolo dedicato alla tematica della ricezione di memorie dissonanti rispetto alla narrazione pubblica della Seconda Guerra Mondiale ed, infine, le conclusioni a cui sono pervenuta con il mio studio.

I nostri distributori

Edizioni

Eventi in vetrina

15 Dicembre 2017

La sua voce di grano e di gramigna

Presentazione del romanzo di Carmela Iacoviello

VENERDI' 15 DICEMBRE ORE 17.15

BIBLIOTECA CIVICA

Via Cappello, 43 - Verona

Intervengono Guariente Guarienti e Marco Ongaro

12 Dicembre 2017

Amori quasi possibili

Presentazione del volume di PINO CAROLLO

a cura di Patrizia Cipriani

Martedì 12 dicembre ore 17.30

SALA FARINATI della BIBLIOTECA CIVICA

Via Cappello, 42 - Verona

Interviene Nicola Paqualicchio, Università di Verona

07 Dicembre 2017

Buoni stili di vita a scuola

Presentazione del volume

di Massimo Lanza, Luciano Bertinato, Francesca Vitali, Federico Schena

GIOVEDI' 7 DICEMBRE ORE 17.30

Società Letteraria di Verona

Piazzetta Scalette Rubiani, 1

Dialogano con gli autori

STEFANO QUAGLIA, Dirigente Ufficio Scolastico Provinciale di Verona

MASSIMO VALSECCHI, Medico igienista, Direttore Dipartimento di Prevenzione ULSS 20, Verona

25 Novembre 2017

Palazzo Belgioioso d'Este

Presentezione del volume

Sabato 25 novembre ore 17.30

Gran Sala di Palazzo Belgioioso

Piazza Belgioioso 2, Milano

Intervengono Stefano Della Torre, Politecnico di Milano e Alessandro Morandotti, Università di Torino