Storia dell'Arte

Domenico Pellegrini 1759-1840

Un pittore veneto nelle capitali d'EuropaGiuseppe PavanelloVenezia, Roma, Napoli, Londra, Parigi, quindi Lisbona: solo elencare le città dove ha lavorato ci dà la misura europea di Domenico Pellegrini. È questa la prima monografia che gli viene dedicata. Nel confronto con quanto si sapeva in precedenza, risalta la quantità di nuove acquisizioni al catalogo, di notizie storiche, d’intrecci che coinvolgono artisti, mercanti, personaggi più o meno illustri, parecchi legati alla massoneria, in circostanze storiche spesso avventurose – Pellegrini venne persino deportato nelle Azzorre – di un’epoca che ha visto sconvolgimenti che hanno trasformato l’assetto europeo come in poche altre circostanze.

L'altare di Isehneim

Mathis Grünewald pittore della Morte e della ResurrezioneAdriano Mariuz

“È la faccia del dolore, dell’angoscia, della morte. L’impatto è sconvolgente, fin dal primo sguardo. La Crocifissione è un culmine tragico dell’arte occidentale: uno di quei capolavori che rendono difficile il discorso critico, giacché sono nati proprio su quel limite in cui la parola esaurisce la possibilità di comunicare.
Visioni generate dal silenzio e nel silenzio, la loro realtà s’invera tutta nell’evidenza flagrante dell’immagine”.

Aldèbaran

Storia dell'arte - Ia cura di Sergio Marinelli

Aldèbaran raccoglie una serie di scritti di Storia dell’Arte di amici, giovani allievi o coetanei del curatore, che s’allineano solo nel piacere della ricerca storico-artistica e nella considerazione dell’arte figurativa non come semplice erudizione né come vano inseguimento delle mode mediatiche ma come pensiero visivo e figurato universale.

Esporsi

Architetti, artisti e critici a confrontoFrancesca Zanella

Esporsi: mettersi in gioco provocando, negando, radicalizzando gli assunti della cultura ufficiale o della accademia; raccontarsi esplicitando un progetto culturale, oppure un’ipotesi critica, confrontandosi con un contesto esteso per individuare strumenti d’analisi e d’intervento, promuovendosi rispetto ad una molteplicità di interessi e di identità culturali.

Monferrato Medievale

Crocevia di cultura e sperimentazioniMichele Luigi VescoviQuale è la valenza critica delle scuole regionali nel dibattito sull’architettura medievale, e come tali idee si sono sviluppate? Prendendo le mosse sia dall’analisi del concetto storiografico di “Scuola del Monferrato” che dalle molteplici sfumature di tale termine nella sua realtà storica, viene proposta una ricerca sull’architettura e sulla scultura medievale del territorio Ultra Padum della diocesi di Vercelli, analizzando l’intreccio tra i diversi modelli d’immagine e le dinamiche della committenza nell’area geografica.

Sebastiano Ricci

1659-1734a cura di Giuseppe Pavanello

Atti del Convegno Internazionale di Studi

14-15 dicembre 2009

Venezia Fondazione Giorgio Cini

Architettura e Pubblicità / Pubblicità e Architettura

a cura di Francesca Zanella

Ricerche di S/Confine

Collana del Dipartimento dei Beni Culturali e dello Spettacolo
Università degli Studi di Parma

Gli incisori veneti del Settecento

Edizione anastatica con il catalogo illustrato di tutte le opereRodolfo PallucchiniIl volume ripresenta, in edizione anastatica, il catalogo della mostra Gli incisori veneti del Settecento, organizzata da Rodolfo Pallucchini a Venezia, al teatro del “Ridotto” nel 1941. Solo 94 erano tuttavia le illustrazioni, a fronte di 613 opere esposte.

Domenico Bossi 1767-1853

Da Venezia al nord Europa, la carriera internazionale di un maestro del ritratto in miniaturaa cura di Bernardo Falconi e Bernd Pappe


Il volume rappresenta la prima monografia dedicata al miniaturista italiano Domenico Bossi (1767-1853). Nato a Trieste da famiglia veneziana, Bossi, dopo essersi formato all’Accademia di Venezia nel corso degli anni ottanta del XVIII secolo, sotto l’egida di Giandomenico Tiepolo, fu protagonista di una straordinaria carriera internazionale.

Per un nuovo Agostino Di Duccio

Studi e documentia cura di Arturo Calzona, Matteo Ceriana

Questa raccolta di saggi nasce da un Convegno, il primo di una progettata serie di quattro, dedicata ad architetti e scultori che hanno operato nelle fabbriche albertiane. Se infatti, come la storiografia ha dimostrato in questi ultimi anni, l’ornamentum è parte integrante della speculazione progettuale di Leon Battista Alberti, la messa a fuoco degli artisti che si sono trovati ad operare al suo fianco o sotto le sue direttive può aprire nuove prospettive di lettura su questo aspetto fondamentale delle opere realizzate.


I nostri distributori

Edizioni

Eventi in vetrina

10 Maggio 2018

La cripta di San Benedetto al Monte a Verona

Presentazione del volume edito in occasione dell'inaugurazione dell'intervento di conservazione e valorizzazione

GIOVEDI 10 MAGGIO 2018 ORE 11

Piazzetta San Benedetto al Monte

 

15 Dicembre 2017

La sua voce di grano e di gramigna

Presentazione del romanzo di Carmela Iacoviello

VENERDI' 15 DICEMBRE ORE 17.15

BIBLIOTECA CIVICA

Via Cappello, 43 - Verona

Intervengono Guariente Guarienti e Marco Ongaro

12 Dicembre 2017

Amori quasi possibili

Presentazione del volume di PINO CAROLLO

a cura di Patrizia Cipriani

Martedì 12 dicembre ore 17.30

SALA FARINATI della BIBLIOTECA CIVICA

Via Cappello, 42 - Verona

Interviene Nicola Paqualicchio, Università di Verona

07 Dicembre 2017

Buoni stili di vita a scuola

Presentazione del volume

di Massimo Lanza, Luciano Bertinato, Francesca Vitali, Federico Schena

GIOVEDI' 7 DICEMBRE ORE 17.30

Società Letteraria di Verona

Piazzetta Scalette Rubiani, 1

Dialogano con gli autori

STEFANO QUAGLIA, Dirigente Ufficio Scolastico Provinciale di Verona

MASSIMO VALSECCHI, Medico igienista, Direttore Dipartimento di Prevenzione ULSS 20, Verona