Scheda editoriale
Numero pagine: 40
Formato chiuso: 15x21 cm
Finitura: brossura cucita al vivo
8 disegni in bianco e nero di Ottavio Giacopuzzi
Prezzo: euro 5,00
Codice ISBN: 9788896162712
Guarda i nostri distributori

Il gatto Marameo

Fiaba in ottava Rima

Nicola Nicolis

 

La storia del gatto Marameo cominciai a raccontarla a mio figlio Federico all’inizio del 1982, una delle tante storie che ormai mi sono uscite di memo-ria. Erano storie di quelle che si narrano ai bambini, ormai messi a letto, per accompa-gnarli verso il sonno. Siccome non mi è mai piaciuto leggere ad alta voce, mi inventavo una qualche trama e la esponevo a braccio, così come veniva...

 

Nicola Nicolis è nato a San Martino Buon Albergo alle ore 8.20 a.m. del 18 aprile 1949. Quando aveva quattro anni, la famiglia decise di trasferirsi a Verona e lui dovette, obtorto collo, seguirla; da allora sta lì e non si è praticamente più mosso. Ha compiuto studi classici, giungendo a un pelo dal laurearsi in filosofia. È un reduce (non pentito, ma solo molto dispiaciuto) del ’68 e di quel che ne è seguito. Nel ’73, superando inopinatamente un regolare concorso, è stato assunto da una banca, da cui per tanti anni ha ricevuto di che vivere. Disordinatamente legge di tutto, dai classici alla fantascienza. Da quando ha scoperto il personal computer, ha disimparato a scrivere a mano; in compenso ha imparato un sacco di solitari. Scrive poesie e disegna fin dalla seconda media, quando fu rimandato in disegno e una malaccorta insegnante di italiano pensò bene di fargli comporre i primi versi. Nel 2009 è uscito un suo libretto di versi presso l’editore Bonaccorso. Gli piace far canzoni e bere vino, ama la buona cucina, porta barba e capelli lunghi perché non sopporta i barbieri ed è troppo pigro per radersi ogni mattina. È convinto che le religioni organizzate siano la peggior disgrazia capitata in sorte all’umanità. Non possiede televisione né telefonino. Parla correntemente l’italiano e il dialetto veronese.

 

 

Twitter Facebook Google plus Pinterest